Autonomia differenziata: il ddl Calderoli è legge

È stata pubblicata in GU la Legge 26 giugno 2024, numero 86, inerente le “ Disposizioni per l'attuazione dell'autonomia differenziata delle Regioni a statuto ordinario ai sensi dell'articolo 116, terzo comma, della Costituzione ”.

Il provvedimento definisce i principi generali per l'attribuzione alle Regioni a statuto ordinario di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia in attuazione dell' articolo 116, terzo comma, Cost. e per la modifica e la revoca delle stesse, «nonché le relative modalità procedurali di approvazione delle intese fra lo Stato e una Regione, nel rispetto delle prerogative dei Regolamenti parlamentari». L'obiettivo del provvedimento è quello di rimuovere discriminazioni e disparità di accesso ai servizi essenziali sul territorio, nel rispetto dei principi di unità' giuridica ed economica, di coesione economica, sociale e territoriale, anche con riferimento all'insularità, nonché' dei principi di indivisibilità e autonomia e in attuazione del principio di decentramento amministrativo favorire la semplificazione dell'accelerazione delle procedure, la responsabilità, la trasparenza e la distribuzione delle competenze idonea ad assicurare il pieno rispetto dei principi di sussidiarietà, differenziazione e adeguatezza di cui all' articolo 118 Cost. , nonché' del principio solidaristico di cui agli articolo 2 e 5 Cost. Per un maggiore approfondimento, vedi anche la news “ Approvato definitivamente il ddl sull'autonomia differenziata delle Regioni ”.

Legge 26 giugno 2024, numero 86 in G.U. del 28 giugno 2024, numero 150