Inaugurazione dell’anno giudiziario in Corte dei Conti

Questa mattina si è tenuta a Roma, nell’Aula delle Sezioni riunite della Corte dei Conti, alla presenza del Presidente della Repubblica Mattarella e delle più alte cariche istituzionali, la cerimonia di inaugurazione dell’Anno Giudiziario 2024.

Il Presidente della Corte dei conti, Guido Carlino , ha svolto la relazione sull’attività dell’Istituto nel 2023. Alla cerimonia sono intervenuti il Procuratore generale Pio Silvestri e il Presidente del Consiglio nazionale forense, Francesco Greco . La gestione della politica economica si trova davanti a nuove sfide, sia sul fronte dell’economia reale che della gestione dei conti pubblici , ha sottolineato Guido Carlino. Per garantire la crescita e ridurre le disparità, uno stimolo allo sviluppo e alla coesione territoriale sarà offerto dalla piena attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza PNRR , oltre che dalla realizzazione dei progetti finanziati da fondi nazionali ed eurounitari, in un contesto in cui le politiche pubbliche devono soddisfare le esigenze attuali dei cittadini e corrispondere a quelle emergenti, connesse alla costante evoluzione tecnologica e ai cambiamenti ambientali e climatici . Sono infatti all’orizzonte significative riforme previste nel PNRR , tra le quali, fondamentali nell’ottica della Corte, quelle della Pubblica Amministrazione e della contabilità pubblica. Il che rende auspicabile fornire alle funzioni di controllo, come già avvenuto per le funzioni giurisdizionali, un assetto procedurale in linea con gli standard internazionali in materia di audit del settore pubblico. Peraltro, anche per le funzioni giurisdizionali emergono sollecitazioni per una più puntuale perimetrazione degli istituti di diritto sostanziale, in funzione di una maggior garanzia per i destinatari dell’azione giudiziaria. La Corte, con spirito di leale collaborazione con le Istituzioni titolari della rappresentanza politica, con cui auspica di mantenere vivo il dialogo proficuo che ha da sempre contraddistinto le interlocuzioni, intende fornire il proprio contributo tecnico per concorrere alla realizzazione di questi obiettivi sfidanti, ritenendo quanto mai attuale la disposizione che subordina l’adozione di riforme funzionali al previo parere delle Sezioni riunite art. 1, R.D.L. n. 273/1939 .

Relazione sull’attività svolta per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2024 Relazione della Procura generale per l’inaugurazione dell’anno giudiziario 2024