Limiti di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato: il Ministero rivede la soglia

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 6 giugno 2023 n. 130 il decreto ministeriale 10 maggio 2023 che prevede l’adeguamento dei limiti di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato.

Il limite reddituale per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato è stato innalzato a euro 12.838,01 . Un aumento, dunque, di poco più di mille euro rispetto alla cifra inizialmente indicata dal decreto del Ministero del 21 aprile 2023, n. 94 pari a 11.734,94 euro. Il decreto aveva scatenato le proteste del CNF perché parametrato al costo della vita del biennio 2018-2020, anziché considerare l’ultimo biennio quando l’inflazione ha colpito più pesantemente la vita degli italiani v. la news Aggiornati i limiti di reddito per l’ammissione al gratuito patrocinio. Il CNF non ci sta . Con il decreto pubblicato ieri in Gazzetta, il Ministero ha dunque ritenuto di dover adeguare il predetto limite di reddito in relazione alla variazione del medesimo indice dei prezzi al consumo verificatasi nel periodo dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 . Viene infatti rilevato che, in tale biennio, dai dati accertati dall'Istituto nazionale di statistica, risulta una variazione in aumento dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie pari al 9,4%.

Ministero della Giustizia, decreto 10 maggio 2023 in G.U. del 6 giugno 2023, n. 130