POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 11 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
OBBLIGAZIONI e CONTRATTI

mutuo inverso | 22 Aprile 2015

La disciplina del prestito vitalizio ipotecario

di Andrea Bulgarelli - Avvocato

Nella Gazzetta Ufficiale n. 92 del 21 aprile 2015 è stata pubblicata la legge n. 44/2015 - entrerà in vigore il prossimo 6 maggio - che va a modificare la previgente normativa disciplinata dall’art. 11 quaterdecies, d.l. n. 203/2005, convertito con modificazioni dalla L. n. 248/2005 (c.d. legge finanziaria 2006).

L’istituto nato due volte. Il prestito vitalizio ipotecario era già previsto dall’art. 11 quaterdecies, comma 12, del decreto-legge 30 settembre 2005, n. 203 convertito con modificazioni dalla L. 2 dicembre 2005, n. 248 (c.d. legge finanziaria 2006).
Il testo all’epoca in vigore stabiliva che esso avesse ad oggetto la concessione, da parte di aziende ed istituti di credito e di intermediari finanziari regolamentati dal d.lgs. n. 385/1993 (Testo Unico Bancario - T.U.B.), di finanziamenti a medio e lungo termine con capitalizzazione annuale di interessi e spese, e rimborso integrale in unica soluzione alla scadenza, assistiti da ipoteca di primo grado su immobili residenziali, riservati a persone fisiche con età superiore ai sessantacinque anni compiuti.
L’istituto delineato consisteva, nella sostanza, in una forma di finanziamento garantito da una proprietà immobiliare residenziale, che consentiva al proprietario di convertire parte del valore dell’immobile in contanti al fine di soddisfare esigenze di liquidità, senza che lo stesso fosse tenuto a lasciare l’abitazione ovvero a ripagare il capitale e gli interessi sul prestito fino alla scadenza del contratto.
Di fatto, tale norma, più che disciplinare l’istituto del prestito vitalizio ipotecario, si limitava ad una sua mera descrizione, priva di alcuna disposizione operativa.
Forse proprio per tale motivo il provvedimento non è stato sufficiente a promuovere l’avvio ed il regolare sviluppo dell’operatività bancaria su questa nuova tipologia di prodotto.
L'articolo unico della legge n. 44/2015 (pubblicato nella G.U. n. 92, del 21 aprile 2015), supplendo a tale iniziale carenza normativa, ha modificato il predetto articolo, aggiungendovi anche i commi da 12 bis a 12 sexies.
La “data di nascita” del contratto tipico di prestito vitalizio ipotecario. La vera “data di nascita” del contratto tipico di prestito vitalizio ipotecario può dunque essere considerata solo quella dell’introduzione della sua disciplina, ovvero il 2 aprile 2015 (se non quella della sua entrata in vigore e quindi il 6 maggio 2015).
Anche la nuova disciplina, causa la sua sinteticità e lacunosità, fa tuttavia insorgere diverse perplessità e lascia irrisolti alcuni interrogativi resi ancor più gravi dal fatto che essa appare coinvolgere o derogare a diversi principi fondamentali del sistema di diritto italiano (non a caso si tratta di un prodotto sorto in terra anglosassone).



— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: il nuovo contratto tipico e le sue varianti

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: la superfluità di un titolo esecutivo contro il soggetto finanziato

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: il potere del finanziatore di vendere l’immobile

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: la spendita del nome e la trascrizione contro

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: la dichiarazione di successione

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: tutela dell'acquisto del terzo dall'evizione e deroghe all’articolo 2652

— Disciplina del prestito vitalizio ipotecario: l’esecuzione per rilascio dell’immobile ipotecato e poi venduto