POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 20 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Scelti per voi

Gli enti non profit


Vai allo shop Vai allo shop

24 Luglio 2015

Gli enti non profit

di Di Adriano Propersi e Giovanna Rossi (pagine 896, € 86,00)

 

Un mondo in espansione. All’interno della società civile, un settore economico si sta facendo sempre più strada: quello del Terzo Settore. Con questo nome si indica un insieme estremamente variegato, all’interno del quale sono ricompresi soggetti di natura privata che operano perseguendo «finalità ideali e di interesse collettivo». Si tratta di soggetti che si differenziano rispetto agli altri due settori sociali: quello della Pubblica Amministrazione e quello del Mercato, in cui operano le imprese. Infatti, i soggetti della P.A., anche se perseguono loro stessi delle finalità di interesse collettivo, sono di natura pubblica, mentre, al contrario, il settore del Mercato è formato da soggetti privati, i quali operano con finalità lucrative e la cui attività è finanziata dal capitale di rischio.
Le caratteristiche del Terzo Settore. Due sono gli aspetti principali che rendono il Terzo Settore un universo assai vasto: le tipologie di soggetti giuridici e gli ambiti in cui questi operano. Da una parte, infatti, alle tradizionali categorie civilistiche delle associazioni, delle fondazioni, e dei comitati, si sono aggiunte altre forme giuridiche, introdotte da leggi speciali, le quali hanno normato, a seguito delle esigenze avanzate dalla società civile, vari settori del sociale, come l’attività dei soggetti operanti nell’ambito del volontariato, o le cooperative sociali, le organizzazioni non governative, le ONLUS. Dall’altra, invece, gli ambiti operativi spaziano dall’assistenza, alla ricerca, alla sanità, alla scuola, alla formazione, all’ambiente, alla tutela dell’arte, allo sport.
Per orientarsi in questo settore, Giuffré Editore ha pubblicato il volume “Gli enti non profit”. Dopo aver esaminato i tratti giuridici salienti delle varie forme giuridiche appartenenti al Terzo Settore, il testo analizza le norme fiscali «che, spesso in modo invasivo, condizionano e vincolano l’attività degli enti». Verranno quindi affrontati gli obblighi contabili e di redazione di bilanci, quelli fiscali (sia in materia di imposte dirette che di quelle indirette), e le deducibilità fiscali delle erogazioni agli enti.
Un occhio al presente ed uno al futuro. Considerando che il legislatore da tempo intende regolare il mondo degli enti non profit, in particolar modo cercando di mettere ordine nella varia e non coordinata normativa civilistica e fiscale, gli autori analizzano non solo le norme attualmente vigenti, ma anche le prospettive delle riforme in itinere che interessano il Terzo Settore.
Gli autori. Adriano Propersi: dottore commercialista, già consigliere per l’Agenzia per il Terzo Settore; professore di Economia delle aziende non profit presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore; Consigliere e Revisore di Società ed Enti non profit.
Giovanna Rossi: consulente giuridico e pubblicista; autrice di numerose pubblicazioni in materia societaria.