POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 25 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |

Scelti per voi

Le dichiarazioni di fallimento


Vai allo shop Vai allo shop

01 Agosto 2014

Le dichiarazioni di fallimento

di Roberto Amatore (pagine 592; euro 65,00)

 

Diritto fallimentare in evoluzione. Dal 2005 ad oggi, il diritto fallimentare ha subito una continua serie di operazioni che gli hanno fatto cambiare faccia più volte. Per questo, è fondamentale per gli operatori del settore riuscire a restare sempre aggiornati. Uno degli aspetti più complessi e discussi riguarda la dichiarazione di fallimento.
La dichiarazione di fallimento. A tale scopo, Giuffrè Editore ha pubblicato La dichiarazione di fallimento di Roberto Amatore: l’opera cerca una conciliazione delle istanze processualistiche con quelle di carattere più sostanzialistico, contribuendo ad una lettura aggiornata del procedimento che porta alla dichiarazione di fallimento, analizzata nelle sue varie tipologie.
Analisi della normativa. In questo percorso formativo, l’autore approfondisce la normativa attuale, segnalando sempre la propria opinione in merito, ma senza mai ricorrere a critiche di fondo sull’intera riforma del diritto fallimentare, né su alcuni dei suoi passaggi più complessi. Numerosi sono, però, anche i richiami alla giurisprudenza, sia di legittimità che di merito, ed alla dottrina più attenta all’esame delle problematiche relative all’emersione dell’insolvenza.
Una visione a 360°. Tutti gli aspetti della dichiarazione di fallimento vengono presi in considerazione: sia quelli processuali (che attengono, quindi, alla natura delle sentenze di fallimento, all’intero procedimento c.d. prefallimentare ed al regime peculiare della prova in esso contenuto, alle misure cautelari che possono intervenire durante l’istruttoria prefallimentare ed alle impugnazioni avverso la sentenza di fallimento), sia quelli sostanziali (relativi ai presupposti per la dichiarazione di fallimento, compresi i soggetti dichiarabili falliti, e gli effetti che conseguono all’apertura del fallimento).
Vengono analizzati anche i problemi relativi al fallimento delle società ed alle dichiarazioni di fallimento in esse presenti o suscettibili di presentarsi, nonché gli effetti delle sentenze di riapertura del fallimento e di quelle in consecuzione, conseguenti cioè alla declaratoria di inammissibilità della domanda di concordato preventivo, alla mancata omologazione di quest’ultima procedura e quante altre derivino dalla caducazione degli effetti del concordato.
Infine, sono da segnalare anche, da un lato, una comparazione tra l’apertura del fallimento rispetto all’apertura dell’amministrazione straordinaria delle grandi imprese in crisi e, dall’altro, le misure di prevenzione patrimoniali conseguenti al fallimento.
L’autore. Roberto Amatore. Magistrato, attualmente giudice delegato presso il Tribunale di Latina; autore di numerosi articoli, note e saggi pubblicati sulle principali riviste specializzate in materia fallimentare. Collabora altresì a IlFallimentarista.it e a GiustiziaCivile.com. Ha di recente pubblicato, sempre per Giuffrè, Il programma di liquidazione nel fallimento (2012), Lo stato passivo nel fallimento (2013) e Il nuovo concordato preventivo (2013).