POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 15 ottobre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
Osservatorio Processo Telematico

PAT - giurisprudenza | 16 Settembre 2019

Giuridicamente inesistente il ricorso che sia mero duplicato informatico di un altro ricorso

di La Redazione

Il C.g.a ha ritenuto che il mero duplicato informatico di un ricorso che sia già stato presentato dalla medesima parte avverso la stessa ordinanza sia giuridicamente inesistente come autonomo ricorso, non essendoci la volontà della parte di proporlo e depositarlo ma essendo il risultato di errori o difetti del sistema informatico.  

(Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, ordinanza n. 762/19)

Duplicato informatico del ricorso. L’appellante, rivolgendosi al Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, presentava istanza di cancellazione del ricorso poiché esso rappresentava un mero duplicato informatico di un altro ricorso proposto dalla stessa parte avverso la medesima ordinanza.
 

Negata l’esistenza giuridica del clone informatico. In proposito il c.g.a. ha osservato che il “clone informatico” di un ricorso che sia già stato presentato è giuridicamente inesistente come autonomo ricorso, non essendoci la volontà della parte di proporlo e depositarlo ma essendo il risultato di errori o difetti del sistema informatico.
Infatti, sottolineano i Giudici, «il sistema informatico non è un ente giuridico a cui sia riconosciuta capacità giuridica e di agire e neppure quella di proporre ricorso giurisdizionale».
Chiarito ciò, il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ritiene di non dover provvedere su un ricorso inesistente.

(Fonte: ilprocessotelematico.it)