POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 26 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
Osservatorio Processo Telematico

PPT – prassi | 17 Novembre 2020

Procedimento disciplinare magistrati: indicazioni per gli interrogatori da remoto

di La Redazione

Con gli ordini di servizio n. 49 e 53, la Procura Generale della Corte di Cassazione ha dato disposizioni in merito al procedimento disciplinare magistrati, specificando che per lo svolgimento dell’interrogatorio dell’incolpato e per l’esame testimoniale potranno essere adottate modalità di collegamento da remoto.

In virtù dell’art. 23 d.l. n. 137/2020, e in particolare del comma 2 secondo cui, nel corso delle indagini preliminari, per il periodo indicato nel comma 1, tenuto conto delle esigenze conseguenti all’emergenza sanitaria, è possibile avvalersi di collegamenti da remoto, la Procura Generale della Corte di Cassazione ha adottato due ordini di servizio relativi al procedimento disciplinare a carico di magistrati.

 

In particolare, viene previsto che nel corso delle indagini nel procedimento disciplinare, il magistrato delegato alle stesse, nel caso in cui non ritenga di disporre l’interrogatorio dell’incolpato mediante rogatoria, possa procedere al compimento di tale atto avvalendosi del collegamento da remoto, audio e video, mediante utilizzo della piattaforma abilitata per la connessione ed il collegamento audio video Microsoft Teams (o.s. n. 49-2020). La medesima modalità può essere adottata per l’esame testimoniale (o.s. n. 53-2020).

 

 



Qui l’ordine di servizio n. 53-2020

Qui l’ordine di servizio n. 49-2020