POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 28 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

divorzio | 02 Luglio 2018

Convola a nuove nozze, ma continua a percepire l’assegno divorzile: condannata a restituire le somme

di Fabio Valerini - Avvocato cassazionista, Dottore di ricerca nell'Università di Roma Tor Vergata

L’ordinanza del Tribunale della Spezia del 20 giugno 2018, emessa a definizione di un giudizio sommario di cognizione, affronta un caso assolutamente singolare quanto allo svolgimento dei fatti: a seguito dello scioglimento del matrimonio l’ex moglie ottiene un assegno divorzile a carico dell’ex marito che continua a percepire anche quando, senza dirlo all’ex, convola a nuove nozze.  

(Tribunale della Spezia, ordinanza 20 giugno 2018)

Quando lui scopre, dopo circa 6 anni, il nuovo matrimonio agisce in giudizio per ottenere la revoca dell’assegno (che il suo datore di lavoro continuava a versare, in virtù di un ordine di pagamento diretto, all’ex moglie) e per...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.