POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 19 dicembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

identità di genere | 09 Marzo 2018

I Giudici di Foggia hanno accolto la richiesta di Paolo, che ora può farsi chiamare Paola

di Attilio Ievolella

Terapia ormonale completata: cambio di sesso all’Anagrafe. L’avvocato Giorgia Poppa: «Rivincita per un ragazzo che ha sofferto. Questa decisione è un cambiamento di rotta rispetto al passato».

(Tribunale di Foggia, sez. I, sentenza 20 febbraio 2018)

Per Paolo – nome di fantasia –, sentitosi sempre una donna in un corpo maschile, è una piccola grande vittoria. Per il suo legale, Giorgia Poppa, è un altro mattoncino per un completo e definitivo «cambio di rotta»...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.