Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 22 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

successioni | 08 Gennaio 2018

Accettazione del legato: non sussiste inconciliabilità con l’azione di riduzione della disposizione testamentaria

di Paola Di Michele - Avvocato

Il diritto patrimoniale e potestativo del legittimario di agire per la riduzione delle disposizioni testamentarie lesive della sua quota di riserva, dopo l’apertura della successione, è rinunciabile anche tacitamente, sempre che detta rinuncia sia inequivocabile, occorrendo a tal fine un comportamento concludente del soggetto interessato che sia incompatibile con la volontà di far valere il diritto alla reintegrazione.

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 168/18; depositata il 5 gennaio)

La Seconda Sezione della Corte di Cassazione con la sentenza n. 168 depositata il 5 gennaio 2018, si è pronunciata in materia di divisione testamentaria ove si domandava la rescissione ovvero la riduzione della disposizione ritenuta semplicemente...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.