Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 22 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

Fecondazione assistita | 19 Dicembre 2017

Fecondazione eterologa: fino a quando il marito può revocare il consenso?

di Alice Di Lallo - Avvocato

La preminenza della verità biologica rispetto a quella legale non costituisce valore di rilevanza costituzionale.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza n. 30294/17; depositata il 18 dicembre)

L’attribuzione dell’azione di disconoscimento al marito, anche quando abbia prestato assenso alla fecondazione eterologa, priverebbe il nato di una delle due figure genitoriali e del connesso rapporto affettivo ed assistenziale, stante...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.