POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 23 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FAMIGLIA e SUCCESSIONI

divorzio | 06 Ottobre 2011

L'ex moglie riceve in eredità un immobile in pessimo stato: condizioni economiche immutate e assegno confermato

La richiesta dell'ex marito di rivedere i rapporti stabiliti in appello non viene presa in considerazione. Non basta neanche l'aumento del reddito da lavoro e il contributo dato alla donna dai figli maschi.

Il possesso di un immobile, ricevuto in eredità, non rende più 'forte' la posizione economica della moglie, soprattutto se l'immobile in questione è in pessime condizioni. Di conseguenza, la richiesta del marito di rivedere l'assegno di divorzio non può...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.