POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 08 marzo 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

arbitrato | 22 Gennaio 2021

La clausola arbitrale comprende anche le azioni di ripetizione di indebito e ingiustificato arricchimento precedenti la stipula

di Fabio Valerini - Avvocato cassazionista, Dottore di ricerca nell'Università di Roma Tor Vergata

L’ampiezza della clausola compromissoria e, cioè, l’individuazione di quali siano le controversie nascenti da un contratto che le parti hanno voluto sottoporre alla cognizione degli arbitri, anziché a quella del giudice ha sempre rappresentato una questione interpretativa molto delicata.

(Corte d’Appello di Roma, sez. III Civile, sentenza depositata il 9 dicembre 2020)

Dopo il 2006 il legislatore aveva deciso di formalizzare l’orientamento giurisprudenziale secondo cui le controversie che abbiano origine in pretese aventi causa in un determinato contratto cui abbia acceduto la clausola compromissoria, in mancanza...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.