POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 26 novembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

pct - prassi | 21 Ottobre 2020

PCT: i dati relativi ai primi 6 anni di obbligatorietà

di La Redazione, da ilprocessotelematico.it

Il Ministero della Giustizia ha diffuso i dati sul Processo Civile Telematico relativi al periodo compreso tra luglio 2014 e luglio 2020. Nei primi 6 anni di obbligatorietà sono stati depositati telematicamente 50.140.847 atti.  

Sono stati diffusi, dal Ministero della Giustizia, i dati sul Processo Civile Telematico relativi al periodo compreso tra luglio 2014 e luglio 2020.

Dalla statistica risulta che, nei primi 6 anni di obbligatorietà del PCT sono stato depositati telematicamente 50.140.847 atti, di cui 2.340.552 ricorsi per decreto ingiuntivo, 8.897.156 atti introduttivi e di costituzione e 37.678.637 atti endo-procedimentali.

Da un’analisi dei pubblici elenchi emerge che al Registro Generale degli Indirizzi Elettronici sono iscritti 1.203.465 soggetti, di cui 257.273 avvocati attivi, che per il 96% sono in possesso di un indirizzo PEC.

Al Registro PEC delle Pubbliche Amministrazioni risultano iscritte 2.791 Pubbliche Amministrazioni, di cui 1877 sono in possesso di un indirizzo PEC.

I provvedimenti nativi digitali depositati dai magistrati, da luglio 2014 a luglio 2020, sono stati 30.178.442, così suddivisi: 1.785.314 sentenze, 16.164.387 decreti e ordinanze, 2.298.184 decreti ingiuntivi, 8.264.224 verbali di udienza e 1.666.333 atti rientranti nella tipologia altro (conteggiata solo dal 2019 in poi, nella quale rientrano i visti).

I Pagamenti effettuati attraverso il canale telematico sono stati 1.778.183 in sei anni, corrispondenti ad un incasso totale di € 286.596.534. Il picco è stato registrato nel 2019, con un incasso di € 72.679.908, mentre nel 2020 si è verificata una decrescita con un incasso di € 67.297.246.

(Fonte: ilprocessotelematico.it)