Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 21 settembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

PCT - prassi | 12 Settembre 2017

Interruzione dei servizi informatici del settore civile

Il PST comunica l’interruzione dei servizi informatici del settore civile per consentire l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive, con le relative modalità temporali.

Modalità. Il Portale dei Servizi Telematici del Ministero della Giustizia ha informato che, per consentire l’installazione di modifiche evolutive (come anticipato dallo stesso PST), i sistemi del civile subiranno un interruzione con le seguenti modalità temporali:
- per gli uffici del distretto della Corte d’appello di Milano e del distretto della Corte d’appello di Napoli, dalle ore 14:00 del 15 settembre e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del 18 settembre 2017;
- per tutti gli altri uffici giudiziari compreso la Corte di Cassazione e i Giudici di Pace e il Portale dei Servizi Telematici dalle ore 14:00 del 29 settembre e sino, presumibilmente, alle ore 08:00 del 2 ottobre 2017.

Servizi interessati. Durante l’esecuzione delle attività di manutenzione non verranno sospesi i servizi di PEC e, dunque, gli avvocati, i professionisti e gli altri soggetti abilitati potranno depositare telematicamente gli atti anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire al momento del riavvio definitivo dei singoli distretti. Per la durata di tali interruzioni, pertanto, non potranno essere consultati i fascicoli degli uffici dei distretti sopra menzionati ed, inoltre, gli utenti interni (magistrati e personale di cancelleria) non potranno procedere alle consultazioni e scaricare i fascicoli dei registri di cancelleria.
Saranno, dunque, indisponibili:
- l’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
- il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
- tutte le funzionalità del PST;
- tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
- i pagamenti telematici.
Non subiranno interruzioni le funzionalità di deposito telematico degli atti di parte.

(Fonte: www.ilprocessotelematico.it)