Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 19 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

litisconsorzio | 12 Settembre 2017

Stessa storia, stesso posto, stesse parti: il giudice del rinvio non può rilevare il difetto del contraddittorio

In sede di giudizio di cassazione si presume che il contraddittorio sia integro, con la conseguenza che nel successivo giudizio di rinvio «possono e devono partecipare» quali litisconsorzi necessari «soltanto coloro che furono parti nel primo giudizio davanti alla Corte di Cassazione».

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 3, ordinanza n. 21096/17; depositata l’11 settembre)

Così la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 21096/17 depositata l’11 settembre. Il caso. In sede di giudizio di rinvio, il Tribunale di Roma dichiarava la nullità dell’originaria sentenza di prime cure emessa...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.