POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 16 luglio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

giurisdizione | 07 Agosto 2017

Insegnante spacciatore: ok il risarcimento alla Pubblica Istruzione ma chi decide?

In tema di responsabilità contabile, la norma dell’art. 17, comma 30-ter, d.l. n. 78/2009 che ha circoscritto la possibilità del PM presso il giudice contabile di agire per il risarcimento del danno all’immagine di enti pubblici ai soli fatti costituenti delitti contro la P.A., accertati con sentenza passata in giudicato, introduce non una questione di giurisdizione ma una mera condizione di proponibilità dell’azione di responsabilità davanti al giudice contabile.

(Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 18164/17; depositata il 24 luglio)

Lo ribadisce il Collegio di legittimità con sentenza n. 18164/17 depositata il 24 luglio. Il caso. Il ricorrente adisce la Cassazione denunciando difetto assoluto di giurisdizione della Corte dei Conti in favore dell’Autorità...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.