Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 15 dicembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

disciplinare magistrati | 20 Marzo 2017

Non si può impedire ai magistrati di dire la loro (anche tramite blog)

Fintantoché non vi siano attacchi diretti ad una o più persone chiaramente identificabili e la manifestazione del pensiero sia al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni, i magistrati sono liberi di esprimere la loro opinione, anche su forum di discussione o blog, su temi inerenti all’organizzazione di un ufficio giudiziario o al suo funzionamento.

(Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 6965/17; depositata il 17 marzo)

In questo modo si è espressa la Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, con la sentenza n. 6965/17 depositata il 17 marzo. Il caso. Un magistrato veniva sottoposto a giudizio disciplinare per aver partecipato ad un forum di discussione su...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.