Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 19 febbraio 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

giustizia civile | 10 Gennaio 2017

Arretrato civile: ecco i numeri relativi al terzo trimestre 2016

Il Ministero della Giustizia ha diffuso, sul suo sito internet, i dati relativi al monitoraggio sull’arretrato civile aggiornati al terzo trimestre 2016. Risalgono invece allo scorso novembre i dati relativi all’arretrato nella materia penale.

Il 5 gennaio 2017 il Ministero della Giustizia ha pubblicato il monitoraggio dell’arretrato civile relativo al terzo trimestre dell’ormai scorso 2016. L’aggiornamento evidenzia un aumento rispetto al trimestre precedente.

I dati del terzo trimestre 2016. L’andamento nazionale del terzo trimestre delle pendenze civili denota una crescita rispetto al secondo trimestre. Ad oggi la situazione non può dirsi rosea come la precedente in cui, al contrario, il decremento dell’arretrato aveva soddisfatto lo stesso Ministro della Giustizia Orlando. Le lungaggini civili aggiornate sfiorano i 4 milioni, ben oltre 15mila in più rispetto al trimestre scorso.
Nonostante il recente incremento c’è però una nota positiva in questo quadro. Osservando la tabella riportata sul sito del Ministero si può vedere come in realtà dai 4,5 milioni di pendenze civili del 2003 si sia passati ai 3,8 milioni attuali, si può dunque affermare che vi è un continuo decremento del carico giudiziario civile complessivo.

I procedimenti civili a “rischio Pinto”. Anche l’andamento dei procedimenti a rischio di condanna per irragionevole durata del processo possono dirsi in continua diminuzione, in particolare quelli ultra-biennali in Corte d’appello e ultra-triennali nei Tribunali. Non può dirsi la stessa cosa invece per i procedimenti ultra-annuali in Cassazione che, dal 2013 ad oggi, hanno subito un incremento di circa 8 milioni.

L’aggiornamento dei dati del terzo trimestre anche nel settore penale. Il 16 novembre 2016 è stato pubblicato anche il monitoraggio dei dati relativi all’andamento dell’arretrato penale del terzo trimestre. Nella giustizia penale si denota un calo di quasi 100mila procedimenti pendenti tra il secondo e il terzo trimestre dell’anno scorso. Ciò nonostante la situazione complessiva, dal 2003 al 2016, non può dirsi positiva come per il settore civile, poiché i dati evidenziano un incremento da 1,3 a 1,5 milioni di arretrati.
L’incremento è inoltre rilevabile per i tutti procedimenti a rischio Pinto tranne che per quelli ultra-biennali in Corte d’appello.