Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 26 aprile 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

giustizia civile | 22 Luglio 2016

Riduzione dell’arretrato civile: sul sito ministeriale i dati del primo trimestre

Dal 21 luglio 2016 è online sul sito internet del Ministero della Giustizia il «Monitoraggio relativo al primo trimestre 2016 dei procedimenti pendenti e dell’arretrato civile». I dati più aggiornati sull’andamento nazionale del carico giudiziario complessivo nel settore civile verranno, infatti, pubblicati sul sito con periodicità trimestrale. Il Ministro Orlando ha espresso soddisfazione per i risultati positivi raggiunti finora.

Primo trimestre 2016 sui procedimenti pendenti e l’arretrato civile. Sul sito internet del Ministero della Giustizia è online il monitoraggio relativo al primo trimestre 2016 dei procedimenti pendenti e dell’arretrato civile. Il monitoraggio in questione riguarda le azioni intraprese dal Dipartimento per l’Organizzazione Giudiziaria del Ministero con il «Censimento speciale sulla giustizia civile» e mostra i progressi realizzati: questo studio intende, infatti, superare il tradizionale approccio al volume complessivo delle pendenze evidenziando il volume e l’andamento della “giacenza patologica”, cioè di quell’insieme di affari non ancora contenuti entro i limiti della ragionevole durata che pongono, di conseguenza, l’ordinamento a rischio richiesta di risarcimento economico.

Orlando sui risultati raggiunti nella giustizia civile. Il Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha commentato con orgoglio la pubblicazione online sul sito internet ministeriale del monitoraggio sulle pendenze e l'arretrato civile nel primo trimestre 2016. «I risultati raggiunti nella giustizia civile in questi ultimi anni sono assolutamente positivi e testimoniano la bontà degli strumenti messi in campo, a partire proprio dai programmi di riduzione dell’arretrato civile», queste le sue parole in merito. Il guardasigilli ha poi continuato affermando che l’attività di supporto agli uffici giudiziari sarà potenziata: «gli uffici avranno nuovi strumenti di controllo interno di gestione per monitorare mensilmente l’andamento del programma annuale di riduzione dell’arretrato come indicato negli obiettivi di inizio anno. Inoltre, è in atto una imponente sfida legata alla informatizzazione che prevede investimenti ingenti nelle infrastrutture ma adeguati alle esigenze di ammodernamento della macchina giudiziaria e amministrativa, nonché di sicurezza, per rendere la nostra giustizia un servizio sempre più adeguato ai tempi che rapidamente cambiano».

Tabelle sull’andamento nazionale delle pendenze. I grafici e le tabelle riportate sul sito internet del Ministero della Giustizia, mostrano il totale nazionale degli affari civili aperti a fine periodo per tutti gli Uffici (Corte di Cassazione, Corti d'appello, Tribunali ordinari, Giudici di Pace e Tribunali per i minorenni) e per tutte le materie trattate, ad eccezione dell’attività del Giudice tutelare e degli Accertamenti Tecnici Preventivi (ATP) in tema di previdenza.