POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 19 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

riassunzione del processo | 08 Aprile 2016

Per riassumere correttamente un processo interrotto basta il tempestivo deposito del ricorso

di Stefano Calvetti - Avvocato

Al verificarsi di una causa d'interruzione del processo, il termine perentorio di 6 mesi previsto (nella formulazione applicabile ratione temporis alla fattispecie) dall'art. 305 c.p.c., è riferibile solo al deposito del ricorso nella cancelleria del giudice, e il giudice che rilevi l'omessa notifica (o un vizio comportante l'inesistenza della stessa) dell'atto di riassunzione e del decreto di fissazione dell'udienza, deve ordinarne l'effettuazione in applicazione analogica dell'art. 291 c.p.c., entro un termine (stavolta) perentorio, solo il mancato rispetto del quale determinerà l'estinzione del giudizio, per il combinato disposto dello stesso art. 291, u.c., e del successivo art. 307, comma 3 c.p.c..

(Corte di Cassazione, sez. I Civile, sentenza n. 6755/16; depositata il 7 aprile)

La Sez. I Civile della Cassazione (sentenza n. 6755/16 depositata il 7 aprile) ha affrontato il tema del meccanismo della riassunzione del processo, annullando la decisione di merito che aveva non correttamente enfatizzato la fase successiva al deposito...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.