Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 26 settembre 2016
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

adr | 24 Marzo 2016

Orlando apre i lavori della Commissione Alpa

  Durante la mattinata di mercoledì 23 marzo 2016, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha partecipato alla prima riunione della Commissione studio istituita per elaborare una riforma organica degli strumenti stragiudiziali di risoluzione delle controversie.  

 

La Commissione Alpa. Lo scorso 8 marzo, il Ministro Andrea Orlando ha istituito la Commissione, presieduta da Guido Alpa, alla quale ha affidato il compito di armonizzare e razionalizzare il quadro normativo in materia e di elaborare una ipotesi di riforma che sviluppi gli strumenti di degiurisdizionalizzazione, con particolare riguardo alla mediazione, alla negoziazione assistita e all'arbitrato. Ieri, si legge nel comunicato stampa diffuso sul sito istituzionale del Ministero, il Guardasigilli ha partecipato alla prima riunione della Commissione.

Diffondere in tutto il Paese una cultura della conciliazione. Queste le parole con le quali il Ministro ha aperto i lavori della Commissione: «nei confronti degli strumenti stragiudiziali di risoluzione delle controversie esiste una certa diffidenza che va battuta con un progressivo sviluppo di una cultura della conciliazione in tutto il Paese: ci sono infatti realtà dove questi strumenti sono utilizzati più intensamente ed altre dove c'è una fortissima diffidenza. Per questo occorre porre in essere da un lato interventi normativi che possano costituire ulteriori tappe in questo percorso di cambiamento culturale e dall'altro pensare a come incentivare e costruire un sistema di maggiori convenienze all'utilizzo delle forme stragiudiziali di risoluzione delle controversie».