Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 20 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

spese di giustizia | 10 Febbraio 2016

Tracciamento ed intercettazioni: gli Ermellini alle prese con la liquidazione delle spese

Anche il soggetto che non possieda la qualifica di ausiliario del giudice, ai sensi dell’art. 3 del d.P.R. n. 115/2002, è legittimato a proporre opposizione ex art. 170 del d.P.R. citato, ove la liquidazione riguardi spese straordinarie, ai sensi dell’art. 70. Inoltre, il listino per gli operatori di trasporto di comunicazioni internazionali riserva all’attività di tracciamento un autonomo compenso, separato da quello relativo all’intercettazione.  

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 2573/16; depositata il 9 febbraio)

E’ quanto affermato dalla Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2573/2016, depositata il 9 febbraio scorso. Il caso. Una s.p.a impugnava, ex art. 170 del d. P.R. n. 115/2002, i decreti di liquidazione che erano stati emessi, a suo favore,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.