POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 25 aprile 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
CIVILE e PROCESSO

Restituzione denaro | 27 Giugno 2013

Ex suocero chiede indietro i soldi versati per l’acquisto del “fu nido d’amore”, ma l’ex genero è debitore solo per metà

In caso di acquisto di un immobile in regime di comunione dei beni, se il prezzo è stato pagato dal genitore di uno dei coniugi a vantaggio del proprio figlio, non spetta all’altro coniuge provare se la somma sia stata versata a titolo oneroso o gratuito.

(Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza n. 16115/13; depositata il 26 giugno)

È quanto si evince dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 16115, depositata il 26 giugno 2013. Il caso. Un uomo ha convenuto in giudizio l’ex genero, chiedendone la condanna alla restituzione del denaro erogatogli per prestiti vari....

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.