POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 25 novembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

TERMINI PROCESSUALI E COMPIUTA GIACENZA | 03 Febbraio 2012

Da Santo Stefano a lunedì (dell'Angelo): viaggio nel futuro delle notificazioni a mezzo posta (quando un giorno ne vale tre)

di Stefano Calvetti - Avvocato

  In caso di notificazione effettuata a mezzo del servizio postale, il termine di 10 giorni stabilito per la compiuta giacenza va considerato di natura processuale e a decorrenza successiva. Ad esso si applicano dunque i principi e le regole generali applicabili a tutti i termini processuali. 

(Corte di Cassazione, sez. Unite Civili, sentenza n. 1418/12; depositata il 1° febbraio)

  L’istanza di fallimento e l’udienza prefallimentare devono essere portate a conoscenza del debitore nel rispetto del termine stabilito dalla legge in misura non inferiore a 15 giorni prima dell’udienza stessa; termine che...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.