POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 14 aprile 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
<p>
	CIVILE e PROCESSO</p>

giustizia  | 20 Dicembre 2011

Cause fino a 1.000 euro: davanti al giudice di pace ci si difende da soli

Se la prima parte del decreto legge offre a soggetti in crisi la possibilità di concordare con i creditori un piano di ristrutturazione dei debiti, la seconda parte invece introduce alcune misure, che incidono più direttamente sulla disciplina del processo civile, sempre ispirate alla ratio deflattiva del contenzioso.

(«Disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile» - Schema di decreto legge)

  Ancora qualche ritocco alla mediazione. Per renderne più efficace la disciplina, l’art. 13 crea uno specifico collegamento tra la mediazione demandata dal giudice e la programmazione della gestione del contenzioso civile, rendendo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.