POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 26 febbraio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense  | 22 Dicembre 2020

CNF: anche per il 2021 formazione continua a distanza

di La Redazione

Nella seduta dello scorso 18 dicembre 2020, il Consiglio Nazionale Forense ha deliberato alcuni provvedimenti in materia di formazione continua e rinnovato le licenze relative alla piattaforma Microsoft Teams dedicata alla formazione da remoto degli iscritti.    

Rinnovate anche per il 2021 le licenze relative alla piattaforma Microsoft Teams, dedicata alla formazione da remoto degli iscritti, il Consiglio Nazionale Forense, con delibera n. 310 del 18 dicembre 2020, fa sapere che:

 

- l’anno solare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 non verrà conteggiato ai fini del triennio formativo di cui all’art. 12, comma 3, del Regolamento CNF del 16 luglio 2014, n. 6;

- nell’anno solare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 ciascun iscritto dovrà adempiere l’obbligo formativo di cui all’art. 11 l. n. 247/2012 mediante il conseguimento di minimo 15 cf, di cui almeno 3 nelle materie obbligatorie di ordinamento e previdenza forensi e deontologia ed etica professionale e dodici nelle materie ordinarie;

- i crediti formativi acquisiti nell’anno solare dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 potranno essere conseguiti anche integralmente in modalità FAD;

- i crediti formativi acquisiti nell’anno 2020 in esubero rispetto ai minimi stabiliti al punto 2) della delibera n. 168/20, (5 di cui 3 nelle materie ordinarie e 2 nelle materie obbligatorie), e residuati rispetto alla compensazione operata ai sensi del punto 4) della stessa delibera (i crediti formativi acquisiti nell’anno 2020 saranno integralmente compensabili, per quantità e per materie, da parte dell’iscritto, sia con i crediti conseguiti negli anni del triennio formativo 2017/2019, ove concluso, sia con i crediti da conseguire nel triennio formativo successivo) potranno essere imputati all’obbligo formativo per l’anno 2021 sino a copertura integrale dei crediti di cui al punto 2) che precede.

 



Qui la delibera del CNF del 18 dicembre 2020, n. 310