POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 18 gennaio 2021
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

previdenza forense | 18 Dicembre 2020

Cassa Forense: dal 2021 compensazione dei contributi previdenziali con i crediti erariali

di La Redazione

Cassa Forense fa sapere che a partire dal 2021 sarà possibile pagare i contributi anche tramite F24, con la possibilità per l’iscritto di compensare direttamente i crediti vantati nei confronti dell’Erario.

Nella seduta dello scorso 15 ottobre, il Consiglio di amministrazione della Cassa ha deliberato in favore della convenzione tra Agenzia delle Entrate e Cassa Forense per il pagamento dei contributi anche tramite F24, con la possibilità per l’iscritto di compensare direttamente i crediti vantati nei confronti dell’Erario.

 

La nuova procedura sarà messa a disposizione a partire dal 2021 e, in un primo momento, sarà applicabile per la riscossione dei contributi minimi alle scadenze ordinarie del 28/2, 30/4, 30/6 e 3/9/2021 e delle due rate in autoliquidazione del Modello 5/2021, con scadenze 31/7 e 31/12/2021.
Dopo questo primo passo, anticipa la Cassa, la compensazione sarà possibile anche per il pagamento di ogni ulteriore contributo dovuto all’Ente.