POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 18 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 07 Agosto 2020

Automazione digitale: a che punto siamo? Il CCBE sottopone un questionario agli avvocati

di La Redazione

L’Ordine degli Avvocati di Milano ha reso noto il progetto lanciato dalla Commissione Europea e promosso dal Consiglio degli Ordini Forensi Europei mirato ad identificare lo stato corrente dell’automazione digitale in quattro settori dei servizi professionali, incluso il settore legale.  

La Commissione Europea sta conducendo uno studio sulle tendenze e sui fattori dell’automazione digitale in quattro settori dei servizi professionali, incluso il settore legale.
Tramite la valutazione dello stato di avanzamento del processo di automazione digitale, l’identificazione delle tendenze più rilevanti e innovative, l’indagine dei principali fattori di influenza e l’analisi dell’impatto economico, lo studio si prefigge come obiettivo finale quello di sviluppare una base solida di conoscenze, al fine di sostenere la politica della Commissione Europea volta a rafforzare la competitività dei servizi professionali.

 

Per la verifica dello stato corrente dell’automazione digitale, la Commissione ha predisposto un questionario on-line da sottoporre ai professionisti, così da permettere di fornire il loro punto di vista sull’argomento e il Consiglio degli Ordini Forensi Europei, cui partecipa il CNF tramite la Delegazione Italiana, ha ritenuto opportuno promuovere tale progetto anche tra gli avvocati.

 

A tal proposito, l’Ordine degli Avvocati di Milano ha trasmesso il link (https://it.surveymonkey.com/r/Leg_ITA) tramite il quale è possibile accedere al questionario, la cui compilazione, che richiede all’incirca 15 minuti, potrà essere effettuata entro il 20 agosto 2020.