POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 07 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

legal marketing: professionalmente evolvere | 13 Luglio 2020

Legal Brand Journalism: tecniche giornalistiche a servizio del legal brand

di Laura Biarella - Avvocato del Foro di Perugia e Giornalista pubblicista

Il legal brand journalism, originato oltreoceano, rappresenta una peculiare confluenza tra giornalismo tradizionale e pubblicità, la cui mission è creare contenuti che si rivolgono agli attuali e potenziali clienti dello studio legale, passando anche tramite i social media, in modo da consentire al legal brand di interagire col suo pubblico di destinazione. Rappresenta uno, tra i tanti format di comunicazione, articolato su una combinazione di tattiche mutuate dal giornalismo, dalle comunicazioni strategiche, dalla tecnologia interattiva digitale. La forza del giornalismo, che si identifica in fatti, onestà, equilibrio e trasparenza, come anche negli altri canoni, dettati dalle carte deontologiche e dalla legge sulla stampa, nel legal brand journalism si fonde con gli elementi chiave delle comunicazioni strategiche, quindi visione, ricerca, definizione precisa dei messaggi e scopo ben definito, impiegando i più moderni strumenti digitali online.  

Background. L’evoluzione tecnologica e la digitalizzazione della comunicazione, come pure del marketing e del giornalismo, hanno sortito, tra i numerosi effetti, un sensibile calo del numero di storie prodotte dall’editoria tradizionale,...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.