POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 15 agosto 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 06 Luglio 2020

CNF: pubblicata la scheda di analisi sulla l. n. 70/2020

di La Redazione

L’ufficio studi del CNF ha pubblicato la scheda di analisi della legge n. 70 del 25 giugno 2020 recante «misure urgenti per la funzionalità dei sistemi di intercettazioni di conversazioni e comunicazioni, ulteriori misure urgenti in materia di ordinamento penitenziario, nonché disposizioni integrative e di coordinamento in materia di giustizia civile, amministrativa e contabile e misure urgenti per l'introduzione del sistema di allerta Covid-19».

Con una nota di aggiornamento indirizzata ai Consigli dell’Ordine degli Avvocati, il Consiglio Nazionale Forense ha diffuso la scheda di analisi predisposta dall’ufficio studi sulla l. n. 70/2020 di conversione, con modificazioni, del d.l. n. 28/2020.
In particolare, l’ufficio ha analizzato le nuove disposizioni in materia di giustizia civile che hanno riguardato l’art. 83 del d.l. n. 18/2020, quelle in materia di ADR che hanno superato le difficoltà operative relative all’utilizzazione a fini esecutivi dell’accordo di conciliazione e del relativo verbale redatti in forma digitale e, infine, quelle inerenti ai giudizi celebrati innanzi lo stesso Consiglio Nazionale Forense, prevendendo l’estensione della regola per cui comunicazioni e notificazioni a cura della cancelleria vadano effettuate esclusivamente per via telematica all’indirizzo PEC risultante da pubblici elenchi, secondo la normativa concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici.

 



Qui la scheda di analisi del Consiglio Nazionale Forense del 3 luglio 2020