POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 06 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

Professione forsense | 30 Giugno 2020

Conversione del d.l. n. 28: la legge in Gazzetta

di La Redazione

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 162 del 29 giugno 2020 la legge 25 giugno 2020, n. 70 di conversione del d.l. n. 28 recante misure urgenti per la funzionalità dei sistemi di intercettazioni di conversazioni e comunicazioni, ulteriori misure urgenti in materia di ordinamento penitenziario, nonché disposizioni integrative e di coordinamento in materia di giustizia civile, amministrativa e contabile e misure urgenti per l'introduzione del sistema di allerta Covid-19. In Gazzetta, anche il testo coordinato del decreto legge con le modifiche apportate in sede di conversione.

La legge n. 70/2020, di conversione con modificazioni del d.l. n. 28/2020, è stata pubblicata ieri sulla Gazzetta Ufficiale n. 162/2020.

 

Con la conversione del d.l. 28/2020 è stato abrogato il d.l. n. 29/2020, restano però validi gli atti e i provvedimenti adottati sorti sulla base del medesimo. Ed infatti le disposizioni del d.l. 29/2020 in tema di applicazione della sospensione dell’esecuzione pena anche per ragioni legate al Covid-19, anche nelle forme della detenzione domiciliare umanitaria (art. 2) e agli arresti domiciliari (art. 3), sono confluite negli artt. 2-bis e 2-ter della legge di conversione.
E’ previsto poi lo slittamento della riforma delle intercettazioni ed un’estensione dell’autorizzazione alla corrispondenza telefonica dei detenuti oltre i limiti stabiliti dal comma 2 dell’art. 39 del regolamento penitenziario.
Il testo autorizza l’uso dei droni per finalità di vigilanza sugli istituti penitenziari e apporta modifiche in tema di visite dei vari garanti per i detenuti sottoposti al carcere duro.

 

Sul versante civile, il legislatore ha introdotto una nuova ipotesi di mediazione per le controversie contrattuali sorte a causa dell’emergenza sanitaria. È infine confermata la ripresa dell’attività giudiziaria da domani, 1 luglio 2020.

 

Per un approfondimento sulle modifiche apportate in tema di ordinamento penitenziario, v. Convertiti i d.l. 28 e 29: tra droni, colloqui telefonici e visite col garante molte novità per l’ordinamento penitenziario, di C. Minnella.

 

Per un approfondimento sulla nuova ipotesi di mediazione obbligatoria, v. Nuova ipotesi di mediazione obbligatoria: le controversie contrattuali da rispetto delle misure COVID-19, di F. Valerini.

 



Qui la l. n. 70/2020; in G.U. del 29 giugno 2020, n. 162

Qui il testo coordinato del d.l. n. 28/2020; in G.U. del 29 giugno 2020, n. 162