POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
venerdì 10 luglio 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

decreto coronvirus | 29 Maggio 2020

Covid-19 e superamento della fase 1 negli Uffici giudiziari

Individuazione del lavoro agile nelle prospettive future

di Gaetano Walter Caglioti - Dirigente della Procura Generale di Catanzaro

Il lavoro delle cancellerie e segreterie giudiziarie passa, in questi giorni, dalla fase emergenziale 1 alla fase 2 con graduale ripresa delle attività.

Il lavoro delle cancellerie e segreterie giudiziarie passa, in questi giorni, dalla fase emergenziale 1 alla fase 2 con graduale ripresa delle attività.
Si tende ad una normalizzazione delle attività che, oggettivamente e nel breve e medio periodo, difficilmente potranno tornare alle modalità operative del periodo pre Covid-19.
La fase emergenziale ha sottolineato quanto, da anni e non in pochi, denunciavamo: la necessita di interventi mirati, non necessariamente di natura normative, al servizio giustizia.
Riforme da supportate, grazie alle esperienze acquisite in questo periodo, al ricorso, mirato, al lavoro agile, anche se, a proposito di lavoro agile la normativa del 19 maggio 2020 sembrerebbe andare, per le pubbliche amministrazioni, nel senso contrario.

 

 

Clicca qui per consultare la sezione dedicata al decreto Coronavirus