POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 23 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

successioni | 12 Marzo 2020

Eredità giacente: spese e onorari del Curatore nelle procedure attivate d’Ufficio

di Gaetano Walter Caglioti - Dirigente della Procura Generale di Catanzaro

Il Curatore: Ufficio di diritto pubblico o Ausiliario del magistrato? E’ nell’individuazione della natura giuridica del Curatore che, in attesa della decisione della Corte Costituzionale investita della questione (Tribunale di Trieste ordinanza dell’ 11 gennaio 2020), può trovarsi la soluzione alla mancata previsione, nell’articolo 148 Testo Unico spese di giustizia, del pagamento degli onorari dello stesso in caso di eredità giacente attivata d’Ufficio.  

Sul tema, è disponibile per gli abbonati l’approfondimento a firma del dott. Gaetano Walter Caglioti - Dirigente della Procura Generale di Catanzaro.