POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 21 ottobre 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 10 Ottobre 2019

Il CNF modifica il regolamento per la tenuta dell’elenco unico nazionale dei difensori d’ufficio

di La Redazione

A distanza di quattro anni dalla vigenza del regolamento, in ragione delle numerose segnalazioni pervenute dai Consigli dell’Ordine degli Avvocati e dai singoli avvocati, il CNF ha ritenuto opportuno modificare il regolamento per la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco unico nazionale dei difensori d’ufficio, che entrerà in vigore il prossimo 27 ottobre 2019.

Regolamento in vigore dal 27 ottobre. Lo scorso 12 luglio, il CNF ha deliberato di modificare il regolamento per la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco unico nazionale degli avvocati iscritti negli albi ad assumere le difese di ufficio. Il nuovo regolamento entrerà in vigore il prossimo 27 ottobre 2019. Le modifiche del regolamento si sono rese necessarie dopo una serie di segnalazioni pervenute sia dai Consigli dell’Ordine degli Avvocati, sia dai singoli avvocati inseriti nell’elenco.

 

Cosa cambia? Nella relazione illustrativa delle ragioni che hanno condotto all’intervento del Consiglio si legge che le modifiche hanno riguardato, in particolare, l’assolvimento dell’obbligo formativo, la regolamentazione del corso di formazione e aggiornamento professionale in materia penale e le modalità di presentazione delle domande di inserimento e permanenza nell’elenco. Inoltre, è stato precisato che i COA dovranno motivare il parere sull’istanza prodotta dall’avvocato che intenda essere inserito nell’elenco ovvero vi intenda permanere e che le liste dei difensori d’ufficio saranno tenute e gestite dagli stessi Consigli dell’Ordine, i quali, su richiesta dell’iscritto, potranno deliberare la sospensione dai singoli turni con riferimento alla sola lista arrestati, detenuti, atti urgenti e sostituiti urgenti e solo in presenza di giustificato motivo addotto e comprovato dall’istante.



Qui il regolamento del Consiglio Nazionale Forense del 12 luglio 2019