POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 19 maggio 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 24 Aprile 2019

Avvocati cassazionisti: indetto il concorso per il 2019

di La Redazione

Il Ministero della Giustizia comunica che è stata indetta una nuova sessione di esame per l’iscrizione all’albo speciale per il patrocinio innanzi alla Corte di Cassazione per l’anno 2019. Le domande di ammissione al concorso dovranno essere presentate entro il prossimo 10 giugno.  

Il concorso. Il Ministero della Giustizia rende noto che, con decreto 10 aprile 2019, è stata indetta una nuova sessione di esami per l’iscrizione all’albo speciale per il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione e alle altre giurisdizioni superiori per l’anno 2019.

 

I requisiti di partecipazione. Per essere ammessi all’esame, tra i vari requisiti, occorre essere attualmente iscritti nell’albo degli avvocati e avere esercitato la professione per almeno cinque anni dinanzi ai Tribunali e alle Corti di appello, o per almeno un anno qualora già iscritti all’albo degli avvocati al momento dell’entrata in vigore della legge 24 febbraio 1997, n. 27. Inoltre, è necessario aver compiuto lodevole e proficua pratica di almeno cinque anni presso lo studio di un avvocato che eserciti abitualmente il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione. Coloro che aspirano a partecipare al concorso dovranno essere in possesso dei requisiti richiesti prima della scadenza del termine per la presentazione delle domande di ammissione.

 

Le domande. Per essere ammessi all’esame, le cui prove saranno sia scritte che orali, occorrerà presentare domanda redatta in carta da bollo al Ministero della Giustizia, improrogabilmente entro il termine del 10 giugno 2019.