POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 16 dicembre 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
PROFESSIONE

professione forense | 05 Dicembre 2018

Lettera riservata personale, non producibile in giudizio: maneggiare con molta cura

di Fabio Valerini - Avvocato cassazionista, Dottore di ricerca nell'Università di Roma Tor Vergata

Con la decisione n. 99 del 2018 il Consiglio Nazionale Forense ha avuto modo di precisare l’ambito di operatività del divieto posto dal codice deontologico di produrre la corrispondenza scambiata con il collega qualificata come “riservata personale non producibile in giudizio” o che, in ogni caso, contiene proposte transattive. E ciò ricordando come l’agire dell’avvocato debba, sempre e comunque, porsi nel rispetto della legge e delle norme deontologiche.  

(Consiglio Nazionale Forense, sentenza n. 99/18; depositata il 12 settembre)

Il passaggio di consegne tra avvocati… Orbene, procedimento disciplinare era stato avviato nei confronti di due legali e si era concluso con l’irrogazione della sanzione disciplinare dell’avvertimento Quel procedimento era stato...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.