Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
sabato 18 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

professione forense | 23 Ottobre 2017

L’ANF è d’accordo con Orlando sull’esercizio della professione forense in forma societaria

Il segretario dell’Associazione Nazionale Forense Pansini ha accolto con favore le parole pronunciate dal Ministro Orlando in merito alla situazione dell’avvocatura alla luce delle recenti norme destinate a disciplinare l’esercizio della professione forense in forma societaria.

“L’avvocatura rischia di sbattere contro un muro”. Il segretario dell’ANF Pansini, accogliendo con favore quanto affermato dal Ministro Orlando in un suo intervento presso il Palazzo di Giustizia di Bari, si è così espresso:«Ha ragione il Ministro, fare una battaglia contro le società di capitali non è fare un favore all’avvocatura, e anzi vi è il rischio che la categoria vada a sbattere contro un muro».
Pansini afferma inoltre che, come evidenziato da Orlando, la figura dell’avvocato nelle mutate esigenze professionali di una società è ben diversa da quelle dei decenni trascorsi.
Infine, conclude il segretario dell’ANF, «ben venga la presa di posizione del Ministro contro le difese corporativistiche che ancora i cittadini si trovano a fronteggiare: l’auspicio è che il percorso di rinnovamento continui, e su questo ANF sarà sempre parte attiva e propositiva».