Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 23 novembre 2017
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

compenso avvocati | 13 Settembre 2017

Attività difensiva alle udienze penali: la parcella va integrata, anche se l’avvocato assiste passivamente

di Eleonora Mattioli

All’avvocato, che in un procedimento penale abbia partecipato ad udienze nelle quali siano state svolte attività istruttorie o difensive, spetta l’integrazione dell’onorario prevista dal punto 6.2 (esercizio di attività difensive) della Tabella C della tariffa approvata con d.m. n. 127/2004 - vigente al tempo dei fatti – anche nel caso in cui in quelle udienze l’avvocato non abbia preso parola od abbia assistito passivamente alle attività svolte dalle altre parti, potendo tale partecipazione silente costituire una scelta consapevole, compiuta per un miglior esercizio del diritto di difesa.

(Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza n. 21133/17; depositata il 12 settembre)

Il caso. E’ quanto ha affermato la Corte di Cassazione, sesta sezione civile, con ordinanza n. 21133/2017 del 12 settembre, accogliendo il ricorso di un’avvocatessa, che si era opposta, ex art. 170 d.p.r. n. 115/2002, al decreto con cui...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.