Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 17 gennaio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

previdenza forense | 02 Marzo 2017

In vigore la Carta Servizi di Cassa Forense

È in vigore da ieri, 1° marzo 2017, la Carta dei Servizi, approvata dal Consiglio di Amministrazione di Cassa Forense nella seduta del 26 gennaio. Con essa, l’Ente, intende dichiarare ai propri iscritti gli standard di servizio per tutte le principali istruttorie previdenziali e assistenziali.

Nella ricerca costante del percorso di sviluppo procedurale ed organizzativo, dopo aver pubblicato il Bilancio Sociale, con riferimento all’anno 2015, Cassa Forense ha intrapreso la strada della Carta dei Servizi. Questa permette all’Ente di dichiarare ai propri iscritti gli standard di servizio, competitivi con quelli di tutto il panorama previdenziale italiano.
La Carta ha validità su tutto il territorio nazionale e fornisce informazioni generali sui servizi erogati nei diversi canali.
I valori fondamentali cui si riferisce Cassa Forense nella strategia di relazione con i propri iscritti riguardano il forte orientamento verso l’individuazione delle esigenze di quest’ultimi, attraverso una comunicazione costante in merito alle scadenze istituzionali, alle modifiche regolamentarie statutarie. Non solo, vi sono l’attenzione verso le attività di formazione del personale dipendente, il monitoraggio dei tempi massimi di evasione per i processi di lavoro considerati strategici nella relazione con gli iscritti e, ancora, l’impegno a soddisfare le esigenze dell’iscritto raccogliendo suggerimenti.