POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 20 maggio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

previdenza forense | 09 Marzo 2016

In Gazzetta Ufficiale la rideterminazione delle sanzioni dichiarative

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’8 marzo 2016, il comunicato, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, recante l’approvazione della delibera n. 462, adottata dal Consiglio di Amministrazione della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense, in data 14 maggio 2015.

L’approvazione della delibera. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Dicastero dell’Economia e delle Finanze ed il Ministero della Giustizia ha approvato, la delibera n. 462 del 14 maggio 2015, adottata dal Consiglio di Amministrazione della Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza Forense.
Con la suddetta sono rideterminate le sanzioni dichiarative al modello 5/2016, ai sensi dell’art. 5 del nuovo Regolamento per la disciplina delle sanzioni.

 



Qui il comunicato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, pubblicato in G.U. dell’8 marzo 2016, n. 56