Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all'uso dei cookie
anche di terze parti.


Modifica l'impostazione dei cookie

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 27 settembre 2016
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

avvocati | 25 Febbraio 2016

Esame di avvocato: per il TAR Lazio è sufficiente il voto numerico

Il TAR Lazio, rigettando il ricorso proposto da una candidata contro l’illegittima omessa ammissione alle prove orali dell’esame di abilitazione alla professione forense per l’insufficienza del voto numerico espresso dalla Commissione, si uniforma all’indirizzo espresso dal Consiglio di Stato in sede di appello cautelare, in base al quale «nessun rilievo può annettersi alla disposizione dell'art. 46, comma 5, l. n. 247/2012 in funzione del tenore del successivo art. 49, che tiene ferma l'applicabilità delle norme previgenti "...sia per quanto riguarda le prove scritte e le prove orali, sia per quanto riguarda le modalità di esame..." per i primi due anni successivi all'entrata in vigore della legge».

(TAR Lazio, sez. II Ter, sentenza n.2162/16; depositata il 18 febbraio)

Così si è espresso il TAR Lazio nella sentenza n. 2162/16, depositata il 18 febbraio. Il fatto. Una candidata ricorre contro l’illegittima omessa ammissione alle prove orali dell’esame di abilitazione dell’esercizio...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.