POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - DOTT. A. GIUFFRÈ EDITORE S.p.A.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 20 maggio 2018
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
PROFESSIONE

riforma giudiziaria | 14 Giugno 2012

Le nuove norme sul processo preoccupano il Cnf

  I limiti all’accesso ai giudizi di appello e di Cassazione ridurranno significativamente, a parere del Consiglio degli avvocati, le garanzie per le imprese. Con il risultato di una disciplina arzigogolata, dalle tempistiche più lunghe e dai punti irrisolti. Queste le motivazioni ispiranti la forte critica espressa verso le nuove norme del processo civile contenute nella bozza del decreto legge «Sviluppo» al quale il Governo sta attualmente lavorando.

  Effetti controproducenti. Come spiegato nella nota pubblicata sul sito istituzionale il 13 giugno, il Cnf presenta come discutibilmente utili ai fini del rilancio dell’economia nazionale le ipotesi di riforma sulle quali sta riflettendo...

Caro Lettore, per consultare questo documento è necessario essere abbonati. Abbonati subito e potrai accedere a tutti i contenuti del sito, se sei già registrato effettua il login.