POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
martedì 24 novembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

agevolazioni fiscali | 28 Ottobre 2020

Superbonus 110% e spese sostenute dal proprietario del piano di copertura dell'edificio

di La Redazione

Se il condomino ha il consenso di tutti gli altri inquilini, può farsi carico dell'intero costo dei lavori e fruire dello sconto fiscale, anche in misura eccedente rispetto a quella a lui imputabile in base all'ordinario criterio civilistico di ripartizione delle spese condominiali (risposta dell’Agenzia delle Entrate del 27 ottobre 2020, n. 499).  

Se si ha il consenso di tutti i condomini, il proprietario del piano di copertura dell'edificio che si fa carico del costo dei lavori può fruire del Superbonus 110%: può essere calcolato sulle spese sostenute e a lui attribuite utilizzando un criterio diverso da quello legale di ripartizione delle spese condominiali e delle spese per i lavori sul lastrico solare.

L'AE ha risposto all'interpello posto da un contribuente - proprietario di un appartamento all'ultimo piano di un condominio e del sovrastante lastrico solare - che intende realizzare l'isolamento termico della terrazza ponendo sulla sommità dei pannelli fotovoltaici.

Qualora l'assemblea del condominio autorizzi l'esecuzione dei lavori sul lastrico solare e deliberi all'unanimità che le relative spese saranno interamente a carico dell'istante, quest'ultimo, nel rispetto di tutte le condizioni e degli adempimenti richiesti dalla normativa in esame, potrà fruire del Superbonus per il totale delle spese sostenute, anche in misura eccedente rispetto a quella a lui imputabile in base alla quota condominiale ma comunque entro il limite massimo di 380.000 € calcolato come precisato dal caso specifico.

Con riferimento alle spese sostenute per l'installazione dell'impianto solare fotovoltaico, il Superbonus è calcolato su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 48.000 € e, comunque, nel limite di spesa di 2.400 € per ogni kW di potenza nominale dell'impianto stesso. La detrazione è riconosciuta anche in caso di installazione, contestuale o successiva, di sistemi di accumulo integrati nei predetti impianti solari fotovoltaici ammessi al Superbonus, alle stesse condizioni, negli stessi limiti di importo e ammontare complessivo previsti per gli interventi di installazione di impianti solari e, comunque, nel limite di spesa di euro 1.000 per ogni kWh di capacità di accumulo dei predetti sistemi. In merito ai limiti di spesa ammessi al Superbonus, il limite di spesa di 48.000 € è distintamente (e non cumulativamente) riferito agli interventi di installazione degli impianti solari fotovoltaici e dei sistemi di accumulo integrati dei predetti impianti.

(Fonte: mementopiu.it)



Qui la risposta dell’Agenzia delle Entrate del 27 ottobre-2020, n. 499