POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
lunedì 26 ottobre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

contenzioso tributario | 21 Settembre 2020

L’incidenza del COVID-19 sull’andamento delle liti tributarie: il rapporto del MEF

di La Redazione

Con apposito comunicato stampa, il Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblica il rapporto contenzioso tributario per il trimestre che va da aprile a giugno 2020.    

Mediante il comunicato stampa n. 212 del 18 settembre 2020, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso noto il rapporto contenzioso tributario per il trimestre aprile-giugno 2020, rilevando una riduzione delle pendenze pari al 3,5% su base annuale ed una flessione dei flussi successiva alle misure emergenziali COVID-19 (i nuovi ricorsi, infatti, si sono ridotti del 41,6%, mentre le definizioni del 61%).

 

Come evidenziato dal rapporto indicato, al 30 giugno 2020 le liti tributarie pendenti sono diminuite del 3,49% rispetto alla stessa data del 2019, risultando in crescita rispetto all’inizio del trimestre (3,67%).
Le controversie in entrambi i gradi di giudizio, invece, registrano una riduzione pari al 41,62% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

 

Il Ministero giustifica la contrazione dei flussi per via della normativa emergenziale, la quale ha sospeso i depositi degli atti processuali e delle notifiche degli atti tributari da parte degli Enti impositori, osservando come dal rapporto si evinca che anche le controversie definite registrano un calo del 61,08% rispetto al 2019, risultando in totale 22655.

 

Nel dettaglio, le liti presentate in primo grado presso le CTP sono in diminuzione del 45,91% ed i ricorsi definiti registrano un calo del 63,94%; nelle CTR, invece, gli appelli presentati risultano in calo del 26,78%, mentre le definizioni sono inferiori del 53,10%.

 

Infine, si registra che nelle CTP la quota dei giudizi completamente favorevoli all’Ente impositore si attesta al 49%, mentre quella dei giudizi pienamente a favore del contribuente è pari a circa il 28%.
Nelle CTR, invece, la prima è del 50%, la seconda quota è pari al 32%.

 



Qui il Rapporto trimestrale del MEF 2020