POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 26 novembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

tasse e tributi | 05 Maggio 2020

Precompilata 2020: disciplinato l'accesso

di La Redazione

Pubblicato il provvedimento che definisce le regole di accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati (provv. AE 30 aprile 2020 n. 183002).  

L'Agenzia delle Entrate ha fissato le regole di accesso, da parte del contribuente e degli altri soggetti dallo stesso specificatamente delegati, alla Precompilata 2020 e all'elenco delle informazioni attinenti alla dichiarazione disponibili presso le Entrate, con distinta indicazione dei dati inseriti e non inseriti nella dichiarazione 730 precompilata stessa e relative fonti informative (provv. AE 30 aprile 2020 n. 183002).

 

L'accesso alla dichiarazione, sia in forma diretta da parte del contribuente che da parte del sostituto d'imposta, del CAF o del professionista abilitato, sarà consentito a partire dal 5 maggio 2020, mentre l'invio telematico sarà possibile dal 14 maggio 2020.

 

Il nuovo provvedimento integra l'elenco degli oneri detraibili e deducibili, trasmessi da soggetti terzi, che sono utilizzati per l'elaborazione della Precompilata, mentre, per il resto sono confermate le disposizioni previste dal provv. AE 9 aprile 2018.

 

Gli oneri detraibili e deducibili, trasmessi da soggetti terzi, inseriti nella Precompilata 2020 sono:
- quote di interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui in corso;
- premi di assicurazione sulla vita, causa morte e contro gli infortuni e premi per - - assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi;
- contributi previdenziali e assistenziali;
- contributi versati per gli addetti ai servizi domestici e all'assistenza personale o - familiare, anche tramite lo strumento del Libretto Famiglia;
- spese sanitarie e relativi rimborsi;
- spese veterinarie;
- spese universitarie e relativi rimborsi;
- contributi versati alle forme di previdenza complementare;
- spese funebri;
- spese relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e agli interventi finalizzati al risparmio energetico;
- spese relative ad interventi di sistemazione a verde degli immobili;
- erogazioni liberali nei confronti delle ONLUS, delle associazioni di promozione sociale, delle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario la tutela, promozione e la valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico e delle fondazioni e associazioni riconosciute aventi per scopo statutario lo - svolgimento o la promozione di attività di ricerca scientifica;
- spese per la frequenza degli asili nido e relativi rimborsi.
L'AE, inoltre, utilizza ai fini della elaborazione della dichiarazione precompilata i dati relativi alle spese da ripartire su diverse annualità desumibili dalla dichiarazione presentata dal contribuente per l'anno precedente.

(Fonte: mementopiu.it)

 

 



Qui il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate dl 30 aprile 2020, n. 183002