POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
domenica 20 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

decreto coronavirus | 19 Marzo 2020

Sospensioni dei versamenti: prime indicazioni dalle Entrate

di La Redazione

L'Agenzia precisa sulle disposizioni del "Cura Italia": la proroga fino 20 marzo vale per ogni versamento. Forniti i codici ATECO delle attività interessate dalla sospensione dei versamenti fino al 30 aprile 2020 (ris. AE 18 marzo 2020 n. 12/E).  

Le Entrate hanno fornito le prime precisazioni in merito alla sospensione dei versamenti tributari e contributivi a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 (ris. AE 18 marzo 2020 n. 12/E). Le indicazioni fornite chiariscono che:
- la proroga dal 16 al 20 marzo disposta dal Decreto “Cura Italia” (art. 60 DL 18/2020), è applicabile ai versamenti dovuti a qualsiasi titolo dalla generalità dei contribuenti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni;
- con riferimento ai settori maggiormente colpiti dall'emergenza epidemiologica (art. 8 c. 1 DL 9/2020) e a ulteriori categorie di soggetti operanti nei settori dell'arte e della cultura, dello sport, della ristorazione, dell'educazione e dell'assistenza, il decreto “Cura Italia” ha stabilito la sospensione, fino al 30 aprile 2020, dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e assistenziali (art. 61 c. 2 lett. da a) a q) DL 18/2020) e ha disposto la sospensione dei termini dei versamenti relativi all'IVA in scadenza nel mese di marzo 2020 (art. 61 c. 3 DL 18/2020);
- alla nuova prassi è, inoltre, allegato l'elenco, a titolo indicativo, dei codici ATECO riferibili alle attività economiche interessate dalla sospensione dei termini dei versamenti di cui alle lettere da a) a q) dell'art. 61 c. 2 lett. da a) a q) DL 18/2020 e dell'art. 8 c. 1 DL 9/2020.

(Fonte: mementopiu.it)

 

 

Clicca qui per consultare la sezione dedicata al decreto Coronavirus

 

 

 



Qui la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate del 18 marzo 2020, n. 12/E