POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
mercoledì 23 settembre 2020
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

cartella esattoriale | 27 Maggio 2019

Interessi di mora, il tasso si abbassa

di La Redazione

Scende dal 3,01% al 2,68%. A ridefinire la misura degli interessi è un nuovo provvedimento dell'Agenzia delle Entrate.

Dal 1° luglio si pagheranno meno interessi di mora sulle cartelle pagate in ritardo. L'Agenzia delle Entrate ha ribassato dal 3,01% al 2,68% il tasso su base annua per gli interessi di mora dovuti in caso di versamento delle cartelle di pagamento oltre i 60 giorni dalla notifica (provv. AE 24 maggio 2019).

 

Cosa sono gli interessi di mora. Gli interessi di mora scattano se entro sessanta giorni dalla notifica della cartella non è stato effettuato il pagamento: si applicano alle somme iscritte a ruolo, escluse le sanzioni pecuniarie tributarie e gli interessi, si misurano giornalmente, a partire dalla data della notifica della cartella e fino alla data del pagamento (art. 30 d.P.R. n. 602/1973).

 

Il nuovo tasso del 2,68%. La nuova misura del tasso degli interessi (2,68%) sostituisce quella precedente (3,01 stabilita con provv. AE 10 maggio 2018) ed è stata individuata, su richiesta dell'Agenzia delle Entrate, dalla Banca d'Italia prendendo come riferimento la media dei tassi bancari attivi con riferimento al periodo che va dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. Il nuovo tasso d’interesse si applica a partire dal 1° luglio 2019.

 

Andamento interessi di mora dal 1999 ad oggi

 

Tasso

Decorrenza

4,2% semestrale

01/01/1999

8,4000%

01/01/2000

6,8358%

01/10/2009

5,7567%

01/01/2010

5,0243%

01/10/2011

4,5504%

01/10/2012

5,2233%

01/05/2013

5,1400%

01/05/2014

4,8800%

15/05/2015

4,1300%

15/05/2016

3,50%

15/05/2017

3,01%

15/05/2018

 

(Fonte: fiscopiu.it)



Qui il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23 maggio 2019, n. 148038