POLITICA SULL'UTILIZZO DEI COOKIE - GIUFFRE' FRANCIS LEFEBVRE SPA

Questo sito utilizza cookie di profilazione di prima parte per offrirti un miglior servizio e per trasmetterti comunicazioni in linea con le attività svolte durante la navigazione. Puoi impedire l'utilizzo di tutti i Cookie del sito cliccando MAGGIORI INFORMAZIONI oppure puoi acconsentire all'archiviazione di tutti quelli previsti dal sito cliccando su ACCONSENTI.

Continuando la navigazione del sito l'utente acconsente in ogni caso all'archiviazione degli stessi.


> Maggiori informazioni

Acconsenti

Abbonamento scaduto
Abbonamento inattivo
Numero massimo utenti raggiunto
Utente non in CRM
Manutenzione
giovedì 23 maggio 2019
Accedi   |   Contatti   |   Newsletter   |   Abbonamenti    Feed RSS
Notizie a cura di La Stampa.it |
FINANZA e TRIBUTI

ultime dal cdm | 24 Aprile 2019

Dal Consiglio dei Ministri l'approvazione del "decreto crescita" in versione integrata

di La Redazione

Nel comunicato stampa emesso al termine del Consiglio dei Ministri n. 56 del 23 aprile, l'approvazione, in seconda deliberazione, del decreto-legge che introduce ulteriori misure urgenti per la crescita economica ed interventi in settori industriali in crisi.  

Nel comunicato stampa emesso il 23 aprile 2019 al termine del Consiglio dei Ministri, l'approvazione, in seconda deliberazione, del Decreto Legge che introduce ulteriori misure urgenti per la crescita economica ed interventi in settori industriali in crisi.
In particolare, rende noto Palazzo Chigi, il testo del "decreto crescita" è stato integrato con alcune norme:
- estensione del regime della “decommercializzazione” agli enti associativi assistenziali;
- rimodulazione degli obblighi informativi relativi alle erogazioni pubbliche;
- possibilità per l’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) di avvalersi dei servizi forniti da società in house;
- semplificazione degli adempimenti per la gestione degli ETS nonché i processi di programmazione, vigilanza e attuazione degli interventi finanziati dal Fondo per lo
- sviluppo e la coesione (FSC);

definizione delle modalità di ingresso del Ministero dell’economia e delle finanze nel capitale sociale della newco “Nuova Alitalia”.
Altri interventi, infine, disciplinano il termine per la rideterminazione dei vitalizi regionali, intervengono sulla gestione commissariale per il piano di rientro del debito pregresso del Comune di Roma, prevedono la cessazione della esimente penale per il complesso Ilva e determinano i requisiti per l’accesso al Fondo indennizzo risparmiatori.

(Fonte: fiscopiu.it)